Casa del Custode – Bologna

Anche una lettura sommaria delle vicende urbane e più in generale costruttive che coinvolgono la zona collinare di Bologna nella prossimità della cinta urbana, ci fanno comprendere come il tema fondamentale da cui deve necessariamente muovere l’approccio compositivo all’edificio in oggetto è l’indagine tipologica. L’inserimento del nuovo oggetto infatti deve confrontarsi con due letture del contesto a scala diversa. La prima è quella ad una scala maggiore, riferibile a un’eredità costruttiva tradizionale e “tipicizzata” che si confronta con i più recenti esemplari di recente formazione propri di un ambito periurbano. Per la sua collocazione, esterna rispetto alle mura ma chiusa nella città dai colli, l’area di progetto può definirsi come un “limes” che a volte separa e in altri momenti funge da cerniera tra l’interno e l’esterno della città storica, confrontandosi con forme tipologiche e materiali propri della città e della collina. La seconda lettura del contesto è riferita al lotto/parco pertinenziale di una villa nobiliare di interesse storico e artistico a cui deve necessariamente confrontarsi, riallacciandosi ad un filone tipologico che è quello delle residenze del custode.

01 02 03 04 26 27 16 18

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: